Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

IL PROGRAMMA IN SINTESI DI EUROPEA +

Immagine dell'articolo

IL PROGRAMMA IN SINTESI DEL PARTITO EUROPA+ :

STATI UNITI D’EUROPA, NATO E LIBERTA’

+Europa mantiene fede a due punti fermi: europeismo e atlantismo.

Per gli Stati Uniti d’Europa, e realizzare una Patria europea contro l’Europa delle piccole patrie, proponiamo:

  1. Potere di iniziativa legislativa del Parlamento europeo
  2. Una legge elettorale uniforme per elezioni europee con liste transnazionali
  3. Elezione diretta del presidente della commissione europea 
  4. Eliminazione del voto all’unanimità in seno al Consiglio Europeo con la riforma dei trattati.
  5. Affidare all’Ue la gestione delle pandemie
  6. Debito comune per affrontare le emergenze sanitarie, economiche e ambientali
  7. Sistema di difesa e sicurezza comune europea
  8. Sostenere il completamento dell’agenda Nato 2030 per un’Alleanza difensiva adeguata per la nostra sicurezza collettiva
  9. Sostenere il diritto internazionale come diritto prevalente su quello degli stati nazionali

 

FORMAZIONE, CULTURA, UNIVERSITA’ E RICERCA 

  1. Aumentare dell’1% del Pil in 5 anni la spesa per l’istruzione
  2. Aumento degli investimenti in Università e istituzioni pubbliche fino a raggiungere l’1,5% del Pil (oggi è allo 0,5%)
  3. Portare la scuola dell’obbligo a 18 anni
  4. Introdurre percorsi di educazione finanziaria nelle scuole
  5. Superare il valore legale del titolo di studio 
  6. Sperimentare percorsi di scuola secondaria con alcune materie a scelta dello studente
  7. Sostegno alla residenzialità degli studenti fuorisede
  8. Favorire l’iscrizione delle studentesse ai corsi STEM
  9. Incentivare l’affidamento anche a soggetti privati della gestione di siti culturali (Musei, aree archeologiche ecc…)
  10. Abolire l’IVA sui prodotti e attrezzature per la ricerca biomedica senza finalità di lucro

 

LAVORO E WELFARE 

  1. Decontribuzione per i giovani neoassunti fino ai 35 anni
  2. Introduzione del salario minimo mobile, definito in accordo tra le parti sociali e sulla base dei settori produttivi
  3. Introduzione del Buono Lavoro quale strumento di disciplina e regolazione dei lavori estemporanei
  4. Unico regime di ammortizzatori sociali che riguardi tutti i lavoratori (dipendenti, autonomi, imprenditori)
  5. Riforma del reddito di cittadinanza
  6. Previdenza integrativa a favore dei giovani neoassunti fino a 35 anni


UN FISCO SOSTENIBILE PER I GIOVANI E IL PIANETA 

 

  1. Riduzione graduale in 5 anni dell’acconto annuale Iva
  2. No tax area per tutti i lavoratori fino a 10 mila euro e riduzione delle aliquote Irpef a tre: al 23% fino a 40mila euro; al 28% fino a 70mila euro; al 38% sopra i 70mila euro;
  3. Riduzione dell’acconto Irpef, Irap e Ires dal 100% all’80%
  4. Meno inquini, meno paghi: tassazione ambientale incentivante per le aziende che riducono la CO2 e altre sostanze inquinanti
  5. Riforma fiscale ecologica per eliminare i sussidi dannosi per l’ambiente 
  6. Eliminare le discriminazioni fiscali di genere, riducendo fino a 5 punti percentuali l’aliquota Irpef sul reddito più basso della “famiglia fiscale”
  7. Accordo preventivo con il fisco per la determinazione del reddito tassabile e dei pagamenti da eseguire in corso d’anno per le imprese individuali


UN BILANCIO PUBBLICO “COME SE CI FOSSE UN DOMANI” 

  1. Contrastare l’evasione fiscale attraverso il pieno incrocio delle banche dati
  2. No a condoni fiscali
  3. Riduzione graduale del rapporto debito pubblico/Pil 
  4. Piani quinquennali di riduzione del debito pubblico
  5. Semplificare la legislazione fiscale, ridurre le spese fiscali ed eliminare progressivamente i trattamenti speciali particolari
  6. Introduzione in Costituzione del principio di equità generazionale per evitare scelte miopi che creano indebitamento irresponsabile verso le nuove generazioni


DIRITTI DI CIVILTA’ 

  1. Ius Scholae
  2. Legalizzazione dell’eutanasia
  3. legalizzazione della cannabis
  4. Diritto all’aborto garantito da almeno una presenza minima di medici non obiettori di coscienza in tutti i presidi ospedalieri
  5. Introduzione del matrimonio egualitario, estensione dell’adozione alle coppie, sposate o meno anche dello stesso sesso e alle persone single
  6. Riconoscimento alla nascita dei figli del partner per le coppie dello stesso sesso
  7. Regolamentare la cosiddetta “carriera alias” a livello nazionale nelle università e nelle pubbliche amministrazioni
  8. Informazione in materia di salute sessuale e relazioni affettive nelle scuole 
  9. Contrasto ai crimini e ai discorsi d’odio basati su orientamento sessuale e identità di genere 
  10. Stop alle terapie riparative
  11. Regolamentazione del lavoro sessuale
  12. Riformare la legge in materia di Procreazione Medicalmente Assistita e dare accesso ai percorsi di PMA alle donne single e coppie di donne
  13. Riduzione al 4% (attualmente al 10%) dell’Iva sugli assorbenti (cd Tampon tax)
  14. Commissione nazionale indipendente sui diritti umani
  15. Abolire la Legge Bossi-Fini, realizzando canali legali di ingresso per cittadini extracomunitari consentendo la regolarizzazione dei lavoratori stranieri già presenti in Italia
  16. Porre fine al memorandum d'intesa sulla migrazione siglato tra il governo italiano e quello libico


DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

  1. Riformare la normativa in materia di Proposte di Legge di Iniziativa Popolare e Referendum 
  2. possibilità di sottoscrivere digitalmente le proposte di Referendum e di Legge di Iniziativa Popolare, realizzando la  piattaforma online pubblica e gratuita
  3. Estendere l’uso della firma digitale anche al fine di sottoscrivere le liste elettorali che intendono presentarsi alle elezioni
  4. Garantire il diritto di voto anche ai lavoratori e agli studenti fuori sede



AMBIENTE ED ENERGIA 

  1. Puntare a un tetto massimo del prezzo del gas a livello europeo al fine di contrastare l’aumento del costo dell’energia
  2. Sviluppare una politica energetica europea allineata con quella climatica
  3. Ridurre drasticamente la burocrazia per le fonti rinnovabili
  4. Rafforzare la ricerca e la cooperazione scientifica sull’energia nucleare
  5. Realizzare il deposito nazionale per tutti i rifiuti radioattivi 
  6. Stop ai condoni edilizi
  7. Realizzazione di impianti di rigassificazione e realizzazione di un termovalorizzatore per il Comune di Roma

 

CONCORRENZA PER LA CRESCITA ECONOMICA

  1. Ridurre significativamente le partecipazioni pubbliche e aumentare il ricorso alle gare per i servizi pubblici locali
  2. Revisione dei beni in concessione, a partire dall’attuazione della riforma di Draghi sui balneari 
  3. Diffusione delle reti 5G 
  4. Liberalizzare il mercato ferroviario regionale
  5. Aumentare le licenze dei taxi ed equipararle con le altre forme di mobilità, come gli NCC
  6. Riduzione dei vincoli di orari di apertura e chiusura dei negozi e liberalizzazione dei saldi
  7. Liberalizzazione del mercato dei diritti d’autore superando il monopolio di fatto della Siae
  8. Vendita di ITA Airways

15/09/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

01 OTT 2022

LOMBARDIA: FRATTURA TRA MORATTI E FONTANA

L’Assessora riferisce un’offerta alla candidatura a Presidente lombardo dal centrodestra, nel 2023: proposta smentita da Fontana.

30 SET 2022

DI MAIO: VIA DAI SOCIAL

L’ex ministro Luigi Di Maio spegne i profili social

30 SET 2022

ALLARME LISTERIA: WURSTEL DI POLLO CONTAMINATI

A causa della listeriosi sono decedute 3 persone e 66 soggetti con sintomi: ritirati due lotti dal mercato.

29 SET 2022

RUSSIA: DOMANI LA CERIMONIA DI ANNESSIONE DEI NUOVI TERRITORI DOPO IL REFERENDUM

La Finlandia chiude i confini ai russi

29 SET 2022

UN CARTONE ANIMATO PER RACCONTARE IL DRAMMA DELLA GUERRA

“Vita e morte" pubblicato dal Ministero della Difesa di Kiev per raccontare la storia di tante famiglie russe sconvolte dalla guerra

28 SET 2022

L'IMPATTO REALE CHE HA IL DIGITALE SUI BENI CULTURALI

Il MiC a Lubec con incontri, laboratori, stanze immersive