Navigazione contenuti

Contenuti del sito

EUROPEO ITINERANTE: 14 MILA RICHIESTE

Immagine dell'articolo

Oltre 14 milioni di richieste provenienti da 207 Parsi per UEFA EURO 2020, il Campionato Europeo itinerante che il prossimo anno partirà da Roma: è un vero e proprio record, a 48 ore dalla fine della prima finestra di vendita (12 luglio), che conferma l’entusiasmo di tanti tifosi a meno di un anno dall’evento.

Un record ancora più rilevante se si considera che in questa prima fase di vendita libera in tutto il mondo la Uefa ha offerto solo una quota di 1,5 milioni di biglietti sul totale di 3 milioni, in attesa di allocare le restanti quote ai tifosi delle 24 Nazionali finaliste, e che il dato si riferisce alle prime tre settimane del mese totale di vendita (12 giugno / 12 luglio).

I tifosi delle nazioni ospitanti, come l’Italia, possono continuare fino a venerdì a richiedere i biglietti, anche perché l'attuale periodo di vendita è aperto a tutti e offre le maggiori opportunità di partecipare al più grande EURO di sempre. La prossima opportunità di acquisto sarà a dicembre 2019 (dopo il sorteggio della fase finale), quando i biglietti saranno messi a disposizione dei tifosi attraverso le rispettive federazioni, che definiranno precisi criteri di vendita.

10/07/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

23 OTT 2019

BREXIT SENZA ACCORDO

Sostegno ai lavoratori colpiti da questo processo

23 OTT 2019

TAFIDA, L'APPELLO DELLA MELONI

Lettera aperta di Giorgia Meloni a Conte, Di Maio e Lamorgese

22 OTT 2019

ARIA: IN ITALIA CHIESTE INIZIATIVE PER EFFETTINOCIVI DELLO SMOG

La proposta è di introdurre nella Manovra economica progetti concreti per la riduzione di CO2

21 OTT 2019

ALIMENTAZIONE: L'EMERGENZA CONTINUA

6,5 milioni di bambini colpiti dalla fame nel Corno d’Africa

18 OTT 2019

BREXIT: L'INTESA UE-REGNO UNITO SALVA L'EXPORT ITALIANO

Secondo la Cia, scongiurato ritorno di dazi e garanzie importanti per imprese e cittadini

17 OTT 2019

CANCRO ALLA PROSTATA: TESTI ITALIANO LEADER NEL MONDO

Sarebbe in grado di identificare attraverso un prelievo ematico la presenza di un tumore maligno della prostata