Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TURISMO ESTERO: SERVONO MISURE PIU' CHIARE AL RIENTRO

Immagine dell'articolo

C'è ancora incertezza sui viaggi all'estero.
 
Ad oggi, anche se vaccinati, gli italiani per rientrare dovrnano sottoporsi a tampone molecolare o antigenico effettuato 48 ore prima dell’ingresso e, in alcuni casi, alla quarantena obbligatoria.
 
Un paradosso, quello indicato dal Codacons che ha presentato una diffida al Governo italiano.

La vaccinazione anti-Covid ha un valore diverso negli altri Paesi rispetto all'Italia.
 
"È assurdo che altri paesi stranieri accettino il certificato di vaccinazione italiana per l‘ingresso sul loro territorio ma tale certificato non venga riconosciuto proprio dall’Italia per i suoi cittadini che rientrano in patria - commenta in una nota l'associazione -, richiedendo il tampone nelle 48 ore precedenti e/o rispettare la quarantena obbligatoria. La certificazione relativa al ciclo vaccinale non consente, ad oggi, ai cittadini italiani di rientrare dall’estero". 
 
C'è un evidente dissenso dunque davanti ad una normativa interna che appare "ad oggi contraddittoria e lesiva dei diritti dei cittadini italiani che, paradossalmente, si possono recare all’estero liberamente – se vaccinati in Italia – ove diretti presso paesi che riconoscono il certificato vaccinale, ma non possono rientrare altrettanto liberamente in Italia sulla base di un certificato da quest’ultima emesso".

11/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

30 LUG 2021

PORTICELLO COMMEMORA BEPPE MONTANA

Il poliziotto che “catturava” i latitanti ucciso da "cosa nostra"

30 LUG 2021

NUOVO MAGNIFICO RETTORE PER L'UNIVERSITÀ DI PALERMO

Il professore Massimo Midiri alla guida dell'Università siciliana

30 LUG 2021

ALLARME ROSSO A CUBA

C'è preoccupazione in Europa

30 LUG 2021

ISTRUZIONE, LA MARCIA DELL'EUROPA

Nuovo impegno siglato

29 LUG 2021

PFIZER-BIONTECH: LA TERZA DOSE AUMENTA L’EFFICACIA

Uno studio dimostra che a sei mesi dalla seconda inoculazione, nelle forme lievi, l’efficacia del farmaco è scesa dal 96% all’84%.

29 LUG 2021

SCOPRE LA CURA AL COVID MA SCOMPARE DRASTICAMENTE

Una morte che porta con se tanti punti interrogativi