Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LE MODELLE CHE SOSTENGONO I PALESTINESI

Immagine dell'articolo

Le sorelle top model Gigi e Bella Hadid sono entrate nella politica mediorientale la scorsa settimana durante gli attacchi del gruppo terroristico Hamas contro Israele. Le celebri sorelle hanno pubblicato infografiche e dichiarazioni personali sui social media esprimendo il loro sostegno alla Palestina.

"Si tratta di colonizzazione israeliana, pulizia etnica, occupazione militare e apartheid sul popolo palestinese che va avanti da anni!" Bella ha scritto in un post.

Gigi e Bella hanno entrambi condiviso un grafico che recita: "Non si può difendere l'uguaglianza razziale, i diritti delle donne e le persone LGBT, condannare i regimi corrotti e abusivi e altre ingiustizie ma scegliere di ignorare l'oppressione palestinese". La dichiarazione ha ironicamente ignorato il fatto che le persone LGBT sono trattate come criminali in Palestina e che le Nazioni Unite riferiscono che quasi il 40% delle donne palestinesi sposate sono "soggette a qualche tipo di violenza da parte dei loro mariti".

Bella si è unita a una marcia pro-Palestina a New York sabato, insieme a suo padre, magnate immobiliare palestinese e milionario, Mohamed Hadid. Ha registrato un video live su Instagram di se stessa mentre marciava a Brooklyn e cantava lo slogan antisemita e genocida di Hamas, "Dal fiume al mare, la Palestina sarà libera" - una frase con una storia usata per chiedere l'eliminazione di Israele. "Amo la mia famiglia, amo la mia eredità, amo la Palestina", ha scritto Bella sui social media. “Rimarrò forte per mantenere la loro speranza in una terra migliore nel mio cuore. Un mondo migliore per la nostra gente e per le persone che li circondano. Non potranno mai cancellare la nostra storia. La storia è storia! "

Ma pochi giorni dopo, Bella ha pubblicato e poi cancellato quello che alcuni fan vedevano come un post più "neutrale" sul conflitto sulla sua Instagram Story, chiedendo "coesistenza" tra i due paesi. Gli utenti dei social media hanno iniziato a ipotizzare che le modelle stiano ora affrontando la pressione di importanti marchi di moda per cui modellano e hanno contratti con i quali gli utenti hanno pubblicato commenti pro-Israele sul post Instagram di Dior con Bella, dicendo che avrebbero boicottato il marchio di lusso. Con i 65 milioni di follower di Gigi su Instagram e i 42 milioni di follower di Bella, le sorelle sono due delle ambasciatrici del marchio di celebrità più ambite. Bella ha ottenuto più di 14 accordi di sponsorizzazione con marchi di stilisti come Versace, Bulgari, Fendi e Alexander Wang.

23/05/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

24 LUG 2024

TRUMP E HARRIS IN PARITÀ NELLA CORSA ALLA CASA BIANCA

Trump-Harris, sondaggio: è testa a testa

24 LUG 2024

TEMPESTA SOLARE IN ARRIVO POTREBBE PROVOCARE BLACKOUT DIFFUSI

Allerta Internazionale

23 LUG 2024

SCAMPIA: DUE MORTI E TREDICI FERITI A CAUSA DEL CROLLO DI UN BALLATOIO

Aperta un'indagine contro ignoti per crollo colposo e omicidio colposo

23 LUG 2024

KAMALA HARRIS PRONTA ALLA NOMINATION

Attacco a Trump e Sostegno dei Leader Dem

23 LUG 2024

"MICOL" DI ANDREA CATANA: UN'AVVINCENTE AVVENTURA TRA CRIMINE E PASSIONE

"MICOL" DI ANDREA CATANA: UN'AVVINCENTE AVVENTURA TRA CRIMINE E PASSIONE

19 LUG 2024

INES CURZIO RACCONTA LA SUA NUOVA OPERA "IL MARCHIO DEI WAUNIR"

INES CURZIO RACCONTA LA SUA NUOVA OPERA "IL MARCHIO DEI WAUNIR"