Navigazione contenuti

Contenuti del sito

DAZI, CIA ALLO SCONTRO CON L'UE SUL RISO

Immagine dell'articolo

Il settore risicolo europeo è sbilanciato verso la Cambogia. Il riso locale non è infatti soggetto a dazi da parte dell'Ue e questo fattore continua a incidere sul mercato.
 
Una delegazione di Cia-Agricoltori italiani ha partecipato ad una audizione in Commissione Agricoltura della Camera, "per sollecitare le istituzioni nazionali e comunitarie a includere anche il riso nella lista di prodotti su cui sospendere i dazi agevolati alle importazioni dalla Cambogia. In più, già domani 13 febbraio il presidente nazionale di Cia Dino Scanavino incontrerà a Bruxelles anche Sandra Gallina, vice direttore generale della DG Trade della Commissione europea", si legge in una nota diffusa dalla confederazione.

"Se è vero che il riso sta beneficiando della clausola di salvaguardia attivata nel 2019 -ribadisce Cia- è altrettanto vero che si tratta di una misura valida solo per l’Indica e non per le altre varietà. In più - viene precisato nella comunicazione -, la clausola scadrà a inizio 2022 con dazi a scalare, pari a 175 euro la tonnellata nel primo anno, 150 nel secondo e 125 nel terzo". 

13/02/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

21 SET 2020

EUROPA-NAZIONI UNITE: VERTICE SULLA BIODIVERSITA'

Un impegno comune per rafforzare l'intesa sulla biodiversità

21 SET 2020

TARTUFO, AL VIA LA MOSTRA MERCATO

Al via la mostra mercato

18 SET 2020

COVID19, SERVE ARMONIA DA TUTTI I PAESI DELL'UE

Le indicazioni di massima devono coinvolgere in egual misura tutti gli Stati

17 SET 2020

ISRAELE BOMBARDA LA STRISCIA DI GAZA

I terroristi vorrebbero ostacolare la pace

17 SET 2020

RISORSE PROPRIE: AL VIA IL PIANO DI RIPRESA

Accelerate le dinamiche per l'accesso ai fondi

16 SET 2020

IMMIGRAZIONE. OPEN ARMS FA ROTTA SU PALERMO

Allarme in Sicilia