Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

SOFA’ - GATE

Immagine dell'articolo

L’incontro nel Palazzo di Ankara organizzato con il fine di riavvicinare l’UE alla Turchia è già stato ribattezzato "Sofà-gate". La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, facendo il suo ingresso nel palazzo dopo il presidente turco Recep Tayip Erdogan e il presidente del Consiglio Ue Charles Michel, rimane chiaramente turbata dalla mancanza di una sedia sulla quale potersi accomodare.

Dopo un rapido cenno, interrogando i presenti per capire quale sia il posto a lei riservato, viene fatta accomodare su un divanetto decisamente distante dalle due poltrone su cui erano comodamente seduti il presidente turco e il presidente del Consiglio Ue.

Il gesto, considerato una mancanza di rispetto nei confronti della von der Leyen, non solo per l’istituzione che lei rappresenta ma anche perché donna, ha portato la presidente della Commissione europea, durante il suo discorso, a porre maggiormente l’attenzione sulla “Convenzione di Istanbul e sul rispetto dei diritti umani, in primis delle donne”.

Naturalmente da Bruxelles sono arrivate critiche e sdegno, non solo per l’atteggiamento maschilista del presidente turco Recep Tayip Erdogan, ma anche il comportamento di Charles Michel, il quale su Facebook scrive: “Le immagini hanno dato l'impressione che sarei stato insensibile alla situazione. Nulla di più distante dalla realtà e dai miei sentimenti. Sul momento, pur percependo il carattere deplorevole della situazione, abbiamo scelto di non aggravarla con un incidente pubblico.”

 

 

 

08/04/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 APR 2021

GIOVANI E FOLKLORE NELLE CAMPAGNE LOMBARDE

Un' occasione per i più giovani di conoscere la tradizione agreste

22 APR 2021

TERRORISMO: ARRESTATO IL COMPLICE DELLA STRAGE DI NIZZA

Nell’attentato di Nizza nel 2016, morirono 86 persone. Il fondamentalista islamico guidò a zig-zag per falciare più persone possibili.

22 APR 2021

EUROPA IN PRIMA FILA PER RIDURRE LE EMISSIONI

Fissato il target da raggiungere entro il 2030

22 APR 2021

MIGRANTI, I MINORI SCOMPAIONO

Il triste trend quotidiano

21 APR 2021

PIERA MAGGIO SFOGO IN TRASMISSIONE A CHI L’HA VISTO

PUNTATA SPECIALE PER LA TRASMISSIONE “CHI L’HA VISTO” CHE HA OSPITATO PIERA MAGGIO

21 APR 2021

DEPOSITATE TRE MOZIONI DI SFIDUCIA CONTRO SPERANZA

Come previsto da palazzo Madama, la convergenza tecnica ha permesso di raggiungere le 33 firme necessarie per depositare la mozione.