Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TRAGEDIA AL LARGO DELLA CALABRIA

Immagine dell'articolo

Calabria, 17 giugno 2024*- Una nuova tragedia del mare si è consumata nelle acque del Mediterraneo, a circa cento miglia dalla costa calabrese. Una barca a vela carica di migranti si è capovolta, lasciando circa cinquanta persone disperse.

Secondo le prime informazioni, l'imbarcazione era partita nei giorni scorsi da un porto della Turchia. Un mercantile di passaggio ha prestato i primi soccorsi, recuperando dodici sopravvissuti, tra cui una donna incinta. I superstiti sono stati successivamente trasferiti su un'unità della Guardia Costiera italiana e portati a Roccella Ionica. Tragicamente, è stato recuperato anche il corpo senza vita di una donna.

Le operazioni di ricerca dei dispersi sono attualmente in corso, ma al momento non sono stati trovati altri sopravvissuti. La Procura della Repubblica di Locri è stata informata dell'incidente e sta coordinando le indagini per chiarire le circostanze del naufragio.

Soccorsi in Libia: 10 morti e 54 sopravvissuti

Nella stessa giornata, un'altra operazione di salvataggio è stata effettuata al largo delle coste libiche. La nave Ocean Viking, della ong Sos Mediterranee, ha soccorso 54 migranti, tra cui 28 minori non accompagnati, da un gommone sovraffollato avvistato con un binocolo dal ponte. Purtroppo, dieci persone sono state trovate morte prima che i soccorsi potessero raggiungerle.

Una crisi umanitaria senza fine

Gli episodi di oggi evidenziano ancora una volta la drammatica situazione dei migranti nel Mediterraneo. Migliaia di persone continuano a mettere a rischio la propria vita per sfuggire a condizioni di vita insostenibili nei loro paesi d'origine, affrontando viaggi pericolosi su imbarcazioni spesso non idonee alla navigazione.

Le operazioni di soccorso, come quelle della Guardia Costiera italiana e delle ong come Sos Mediterranee, sono cruciali per salvare vite umane, ma non bastano a risolvere una crisi umanitaria che richiede interventi strutturali e una maggiore cooperazione internazionale.

17/06/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

24 LUG 2024

TRUMP E HARRIS IN PARITÀ NELLA CORSA ALLA CASA BIANCA

Trump-Harris, sondaggio: è testa a testa

24 LUG 2024

TEMPESTA SOLARE IN ARRIVO POTREBBE PROVOCARE BLACKOUT DIFFUSI

Allerta Internazionale

23 LUG 2024

SCAMPIA: DUE MORTI E TREDICI FERITI A CAUSA DEL CROLLO DI UN BALLATOIO

Aperta un'indagine contro ignoti per crollo colposo e omicidio colposo

23 LUG 2024

KAMALA HARRIS PRONTA ALLA NOMINATION

Attacco a Trump e Sostegno dei Leader Dem

23 LUG 2024

"MICOL" DI ANDREA CATANA: UN'AVVINCENTE AVVENTURA TRA CRIMINE E PASSIONE

"MICOL" DI ANDREA CATANA: UN'AVVINCENTE AVVENTURA TRA CRIMINE E PASSIONE

19 LUG 2024

INES CURZIO RACCONTA LA SUA NUOVA OPERA "IL MARCHIO DEI WAUNIR"

INES CURZIO RACCONTA LA SUA NUOVA OPERA "IL MARCHIO DEI WAUNIR"