Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

EXPORT AGROALIMENTARE: IL MADE IN ITALY CRESCE DELL’ 1,7%

Immagine dell'articolo

La Coldiretti, durante il Summit con il governo “Recovery Food, l’Italia riparte dal cibo”, ha reso noto che per la prima volta, dopo tantissimo tempo, le esportazioni nel 2020 hanno visto un aumento dell’1,7%, superando quindi le importazioni.

Secondo l’analisi, la pandemia ha comportato una diminuzione degli scambi commerciali, tant’è che l’Unione Europea ha sollecitato i singoli Stati ad elaborare un piano finalizzato all’autosufficienza, in molteplici settori.

Nonostante la crescita del Made in Italy, attualmente, il 25% dei prodotti acquistati dagli italiani, sono importati. L’Italia, viste le enormi potenzialità, deve mirare a rafforzare e ad accrescere le proprie risorse.

Ettore Prandini, il presidente della Coldiretti, ha dichiarato: “Il Recovery plan può e deve rappresentare un’opportunità per tutti i comparti chiave del Made in Italy agroalimentare, per la crescita duratura e sostenibile del Paese. L’Italia conta su un tesoro da primato mondiale ma per difendere la sovranità alimentare, deve considerare il settore agroalimentare come vera e propria risorsa strategica al pari di telecomunicazioni ed energia”.

02/04/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 APR 2021

GIOVANI E FOLKLORE NELLE CAMPAGNE LOMBARDE

Un' occasione per i più giovani di conoscere la tradizione agreste

22 APR 2021

TERRORISMO: ARRESTATO IL COMPLICE DELLA STRAGE DI NIZZA

Nell’attentato di Nizza nel 2016, morirono 86 persone. Il fondamentalista islamico guidò a zig-zag per falciare più persone possibili.

22 APR 2021

EUROPA IN PRIMA FILA PER RIDURRE LE EMISSIONI

Fissato il target da raggiungere entro il 2030

22 APR 2021

MIGRANTI, I MINORI SCOMPAIONO

Il triste trend quotidiano

21 APR 2021

PIERA MAGGIO SFOGO IN TRASMISSIONE A CHI L’HA VISTO

PUNTATA SPECIALE PER LA TRASMISSIONE “CHI L’HA VISTO” CHE HA OSPITATO PIERA MAGGIO

21 APR 2021

DEPOSITATE TRE MOZIONI DI SFIDUCIA CONTRO SPERANZA

Come previsto da palazzo Madama, la convergenza tecnica ha permesso di raggiungere le 33 firme necessarie per depositare la mozione.