Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TRAGEDIA AL CIMITERO DI CAMOGLI

Immagine dell'articolo

A seguito della frana avvenuta al cimitero di Camogli (Genova) lunedì 22 febbraio 2021, circa duecento bare sono finite in mare e sugli scogli: per ore  i vigili del fuoco sono stati  impegnati nel recupero.

Concluse le attività di primo contenimento e messa in sicurezza dell'area, i Vigili del fuoco sono tornati, nel giorno successivo, a perlustrare lo specchio d'acqua antistante la falesia crollata;  con l'aiuto dei sommozzatori, degli specialisti nautici ed il reparto volo e il nucleo SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) stanno proseguendo nelle delicate operazioni di recupero dei feretri.

Tempi lunghi e attività di recupero complesse per i feretri scivolati verso il mare  a Camogli insieme a una parte di cimitero. Dopo una prima analisi dei tecnici, l’assessore alla protezione civile di Regione Liguria Giacomo Giampedrone e il sindaco di Camogli Francesco Olivari hanno fatto il punto della situazione: bisogna operare con estrema delicatezza come se ci fossero persone vive ancora sotto.

La procura di Genova ha aperto un fascicolo per frana colposa per il crollo di parte del cimitero di Camogli. Il fascicolo, in mano al procuratore aggiunto Paolo D’Ovidio e il sostituto Fabrizio Givri, è a carico di ignoti. Nel mirino degli investigatori anche i lavori che erano stati fatti da poco.

26/02/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 APR 2021

GIOVANI E FOLKLORE NELLE CAMPAGNE LOMBARDE

Un' occasione per i più giovani di conoscere la tradizione agreste

22 APR 2021

TERRORISMO: ARRESTATO IL COMPLICE DELLA STRAGE DI NIZZA

Nell’attentato di Nizza nel 2016, morirono 86 persone. Il fondamentalista islamico guidò a zig-zag per falciare più persone possibili.

22 APR 2021

EUROPA IN PRIMA FILA PER RIDURRE LE EMISSIONI

Fissato il target da raggiungere entro il 2030

22 APR 2021

MIGRANTI, I MINORI SCOMPAIONO

Il triste trend quotidiano

21 APR 2021

PIERA MAGGIO SFOGO IN TRASMISSIONE A CHI L’HA VISTO

PUNTATA SPECIALE PER LA TRASMISSIONE “CHI L’HA VISTO” CHE HA OSPITATO PIERA MAGGIO

21 APR 2021

DEPOSITATE TRE MOZIONI DI SFIDUCIA CONTRO SPERANZA

Come previsto da palazzo Madama, la convergenza tecnica ha permesso di raggiungere le 33 firme necessarie per depositare la mozione.