Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PESCE D'APRILE

Immagine dell'articolo

A quanto pare nel Vecchio Continente il primato di creazione del Pesce d’Aprile spetterebbe alla Francia. Siamo nel XVI secolo, sotto la reggenza di re Carlo IX. Fino a quel momento il Capodanno qui si è sempre festeggiato il 25 marzo, per circa una settimana, con scambi di regali e di auguri: un modo per dare il benvenuto alla Primavera e al risveglio della natura.

Nel 1564 il sovrano decise di adottare il calendario Gregoriano, spostando di fatto il Capodanno al 1° gennaio. Molte persone, più legate alla vecchia tradizione, per protestare e sbeffeggiare la novità, hanno iniziato a scambiarsi regali finti il 1° aprile: scatole ben confezionate ma vuote; oppure con doni sciocchi; fino a veri e propri inviti a feste che in realtà non esistevano.
Spesso, nei finti cadeaux, veniva inserito un biglietto con scritto “poisson d’avril” o cartoline disegnate con persone che reggevano un pesce.

Dalla Francia pare che la tradizione sia giunta a Genova, ma non prima del 1860, dove ha trovato immediatamente terreno fertile. E così, di anno in anno, si è diffusa in tutta Italia.

In Gran Bretagna non si parla di “pesce” ma di “sciocchi, tant’è che questa giornata si chiama “April fool’s day“, cioè “Il giorno dello sciocco d’aprile“.
Il termine sciocco è riferito alla tradizionale figura del giullare di corte; il richiamo è quindi genericamente all’allegria e al divertimento.

Nelle Highlands scozzesi, tradizione vuole che il pesce d’aprile duri due giorni; il secondo, è tutto un rincorrersi per attaccare sulla schiena di amici e parenti il cartello con su scritto “Kick me!“, cioè “Dammi un calcio!”.
C’è più goliardia, che lavoro di fantasia per fare veri e proprio scherzi più articolati.

In Germania invece il 1° aprile è semplicemente dello “Aprilscherz, cioè “Scherzo d’Aprile”.

In Portogallo si seguono precise “regole”.L’ingrediente fondamentale del divertimento qui è la farina! Da tirare in testa e addosso a poveri malcapitati. A differenza con il resto dei paesi è la giornata scelta: non si “festeggia” il 1° aprile ma la domenica e il lunedì prima della Quaresima.

 

01/04/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 APR 2021

GIOVANI E FOLKLORE NELLE CAMPAGNE LOMBARDE

Un' occasione per i più giovani di conoscere la tradizione agreste

22 APR 2021

TERRORISMO: ARRESTATO IL COMPLICE DELLA STRAGE DINIZZA

Nell’attentato di Nizza nel 2016, morirono 86 persone. Il fondamentalista islamico guidò a zig-zag per falciare più persone possibili.

22 APR 2021

EUROPA IN PRIMA FILA PER RIDURRE LE EMISSIONI

Fissato il target da raggiungere entro il 2030

22 APR 2021

MIGRANTI, I MINORI SCOMPAIONO

Il triste trend quotidiano

21 APR 2021

PIERA MAGGIO SFOGO IN TRASMISSIONE A CHI L’HA VISTO

PUNTATA SPECIALE PER LA TRASMISSIONE “CHI L’HA VISTO” CHE HA OSPITATO PIERA MAGGIO

21 APR 2021

DEPOSITATE TRE MOZIONI DI SFIDUCIA CONTRO SPERANZA

Come previsto da palazzo Madama, la convergenza tecnica ha permesso di raggiungere le 33 firme necessarie per depositare la mozione.