Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

SI APRONO NUOVI SCENARI DI CURA PER L'ALZHEIMER

Immagine dell'articolo

L’Alzheimer è una delle patologie più invalidanti che, soprattutto con l’avanzare dell’età, possono colpirci. Gli studi recenti dimostrano come, anche in questo caso, la prevenzione e la diagnosi precoce possano davvero fare la differenza migliorando la qualità della vita. Per questo, è importante non sottovalutare mai alcun sintomo, per quanto piccolo o apparentemente insignificante possa sembrarci.  

Sembra molto più diffusa rispetto a qualche anno fa e forse è vero, con l'aumento delle aspettative di vita aumentano le possibilità dell'insorgere delle malattie degeneranti, come questa. Entro i prossimi tre decenni, infatti, il numero di malati potrebbe triplicare. Complice anche l’aumento dell’età media della popolazione, le proiezioni per il 2051 vedono 280 anziani ogni 100 giovani. Da qui, dunque, l’importanza di monitorare lo stato di salute per intercettare anche piccoli sintomi e intervenire in maniera mirata. 
 
È stato rilevato che dopo i 45 anni si può registrare una situazione che è un campanello d’allarme. Con ben venti/trenta anni di anticipo sulla malattia. La presenza nel sangue della proteina Gfap (proteina fibrillare acida della glia), normalmente presente solo nel cervello, è un indicatore prezioso. 
 
Tracce di Gfap nel sangue, infatti, indicano un aumento della beta amiloide delle placche senili che si depositano nel cervello causandone la degenerazione.  Come riferisce la Fondazione Veronesi, dunque, questo marcatore precoce è oggetto di studi ma potrebbe aprire nuovi scenari di cura e prevenzione

19/11/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

26 NOV 2021

LA DIETA CONTRO L'ALZHEIMER

La dieta mediterranea ci aiuta a prevenire questa malattia neurodegenerativa

26 NOV 2021

MEDIASET CAMBIA NOME E RIPARTE CON NUOVE AZIONI

La nascita di MfeMediaforEurope

26 NOV 2021

FEMMINICIDIO:SOLO IL 20% DEGLI UOMINI UCCIDE PERRAPTUS

Una relazione della CPI evidenzia che circa il 20% degli imputati colpevoli di femminicidio, uccide in seguito ad un raptus di follia.

25 NOV 2021

LA DONAZIONE DI UN IMMOBILE

Donazione diretta e indiretta

25 NOV 2021

SVEZIA: NEO PREMIER SI DIMETTE DOPO OTTO ORE

Magdalena Andersson ha segnato un record nel record: prima donna premier del Paese e già ex solo dopo otto ore, avendo rassegnato le dimissioni.

25 NOV 2021

MARADONA: SEPOLTO SENZA CUORE

Oggi ricorre il primo anniversario della morte de ‘el diez’, e il suo medico curante conferma la sepoltura senza cuore.