Navigazione contenuti

Contenuti del sito

COVID19, SERVE ARMONIA DA TUTTI I PAESI DELL'UE

Immagine dell'articolo

Servono misure coordinate e univoche da parte di tutti i Paesi dell'Ue per vincere la battaglia contro il Covid-19.
 
A rimarcarlo è l'Unione europea, notando numerose divergenze nelle politiche di sicurezza degli Stati membri.

Il Parlamento ha sottolineato la "mancanza di una metodologia armonizzata per raccogliere e valutare il numero di persone infette, mancanza che porta a valutazioni diverse sul rischio sanitario e a restrizioni della libera circolazione per le persone che provengono da altri paesi dell'Ue".

I Paesi membri dell'Unione sono stati invitati tutti, nessuno escluso ad attivarsi per "adottare la stessa definizione per casi positivi, decessi e recupero dall'infezione di COVID-19; riconoscere reciprocamente i risultati dei test in tutti gli Stati membri; ridurre i tempi di attesa sproporzionati per i test; stabilire un periodo di quarantena comune; coordinare le restrizioni di viaggio quando necessarie, in linea con la proposta della Commissione e discutere su come tornare il più rapidamente possibile a uno spazio Schengen senza controlli alle frontiere interne e piani di emergenza".


18/09/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

31 OTT 2020

MERITIAMO IL LOCKDOWN ?

CHI MERITA IL LOCKDOWN E CHI NO

31 OTT 2020

ADDIO SEAN

MUORE OGGI SEAN CONNERY

31 OTT 2020

CORONAVIRUS AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE AL 31 OTTOBRE

CORONAVIRUS AGGIORNAMENTO AL 31 OTTOBRE

31 OTT 2020

IL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI È STATO PROROGATO AL 21 MARZO

La decisione di Conte è stata accolta con entusiasmo e soddisfazione dai sindacati ed accettata da Confindustria.

30 OTT 2020

DAL 9 NOVEMBRE L’ITALIA RISCHIA UN LOCKDOWN “SOFT”.

Il governo ritiene che per valutare se le nuove limitazioni hanno prodotto gli effetti desiderati, sarà necessario attendere circa due settimane.

29 OTT 2020

LA PANDEMIA HA COMPORTATO UN TAGLIO DEI CONSUMI E UN AUMENTO DEI RISPARMI.

L’aumento del risparmio non accresce gli investimenti e non è un motore di sviluppo.